Alla Biblioteca di Cireglio il progetto di pet therapy per bambini con difficoltà relazionali e sociali transitorie promosso dall’Associazione Amo la Montagna A.P.S. interamente finanziato dalle Farmacie Comunali Pistoiesi

Alla Biblioteca di Cireglio il progetto di pet therapy per bambini
Ad oggi sono già 12 i piccoli coinvolti, in età compresa fra i 5 e i 10 anni, con difficoltà relazionali e sociali. Le sedute guidate da una psicologa e da una coadiutrice del cane e certificate da una veterinaria comportamentalista. L’iniziativa è gratuita ed è stata possibile grazie al contributo di FAR.COM (Farmacie Comunali Pistoiesi)
Ha preso il via a Cireglio, nella sede di Biblionet, un progetto di pet therapy rivolto ai bambini di età compresa tra 5 e 10 anni con difficoltà relazionali e sociali di carattere transitorio. Il mediatore di intervento è Tequila, un’American Staffordshire Terrier di 7 anni con esperienza pluriennale in questo settore.
I bambini, al momento 12, sono divisi in piccoli gruppi, omogenei per età e caratteristiche che interagiscono col cane attraverso la presa in cura, il gioco e l’interazione in genere. Questo permette loro di incoraggiare l’espressione emotiva, di sviluppare il senso di auto efficacia nella relazione con i pari e di accrescere l’autostima. Le sedute sono guidate da una psicologa e da una coadiutrice del cane, periodicamente certificato da una veterinaria comportamentalista, secondo i rigidi protocolli nazionali relativi agli Interventi Assistiti con gli Animali. Le tre operatrici sono professioniste sanitarie formate ed esperte del settore.
Il progetto, promosso dall’Associazione Amo la Montagna A.P.S., è completamente gratuito per gli utenti ed è stato reso possibile dal contributo di FAR.COM SPA (Farmacie Comunali Pistoiesi) che ha ritenuto interessante questa proposta specialmente in concomitanza con gli effetti del SARS-COV.2, il virus che ha fortemente limitato i contatti tra le persone e che ha spesso inibito la socialità tra i bambini, causando in alcuni casi disagi emotivi e problematiche comportamentali.
La scientificità dell’iniziativa è calibrata sul raggiungimento di specifici obiettivi verificabili attraverso griglie di osservazione redatte su ogni singolo bambino e sul gruppo. Al termine del progetto, strutturato in un ciclo di 5 incontri per gruppo, verrà redatto un report riassuntivo. Le norme anti Covid dettate dal Ministero della Salute e dal centro di Referenza nazionale sugli Interventi Assistiti con gli Animali, verranno rispettate con grande fermezza.
di seguito il video di TVL