“Drive Through” di Piazza Oplà, in 6 mesi di attività oltre 3.000 tamponi anti-Covid effettuati. Si chiude il progetto “Scuola sicura” per lo screening gratuito a studenti, familiari e insegnanti.

Il bilancio di Medici di Medicina Generale, Farmacie Comunali, Comando VVF di Pistoia e dell’Associazione Nazionale Vigli del Fuoco sez. Pistoia.

Con la fine dell’anno scolastico si è concluso l’accordo tra Regione Toscana e farmacie per l’effettuazione dello screening a supporto del progetto “Scuola sicura”, che ha consentito l’accesso gratuito ai tamponi rapidi antigenici da parte di studenti, familiari e insegnanti. Proprio per questo motivo mercoledì 16 giugno è stata chiusa la postazione drive through di Piazza Oplà dopo quasi 6 mesi di attività ininterrotta.

La postazione, nata dalla sinergia di medici di medicina generale, AFT (Aggregazione funzionale territoriale), Asl, Comune di Pistoia, Vigili del Fuoco e Farmacie Comunali Pistoiesi, ha operato da dicembre a marzo a supporto dei medici di medicina generale per poi proseguire il suo servizio attraverso la gestione delle Farmacie Comunali Far.Com per i tamponi gratuiti alla scuola e quelli a pagamento a costo calmierato.

«Gli screening non si fermano con l’interruzione del progetto scuola – dichiara l’amministratore delle Farmacie Comunali Far.Com Alessio Poli – rimane attivo il gazebo istallato alla farmacia comunale n. 2 di via Manzoni che continuerà a svolgere il servizio dei tamponi rapidi a prezzi calmierati, prenotando direttamente in farmacia o dalla App “farmacie comunali pistoiesi”, mentre le farmacie comunali dei comuni di Agliana, Quarrata e Larciano gestiscono le richieste in autonomia. La richiesta di questi ultimi giorni è ancora abbastanza sostenuta. La domanda proviene oltre che dai cittadini che si devono spostare in altre regioni anche dal settore delle cerimonie in forte ripresa: matrimoni, battesimi, comunioni e cresime.

I numeri realizzati dalle Farmacie Comunali nel drive through di Piazza Oplà sono importanti: 2.714 tamponi antigenici rapidi effettuati dal 19 marzo al 15 giugno.

A livello complessivo, gli screening effettuati da tutte e sette le Farmacie Comunali Far.com nello stesso periodo (4 a Pistoia oltre a quelle di Agliana, Quarrata e Larciano), fanno registrare il considerevole risultato di 4.656 tamponi. Il 76,80% dei quali (3.576 tamponi) è stato effettuato gratuitamente dal mondo scolastico. Il tasso di positività nei primi mesi della campagna è stato rilevato intorno al 3,60% per poi diminuire progressivamente addirittura al di sotto dell’1%.

«La medicina generale è stata molta soddisfatta di come ha funzionato tutta l’organizzazione del drive through – dichiara la dottoressa Lara Romagnani, responsabile di AFT – un ringraziamento particolare agli oltre 30 colleghi che hanno lavorato con dedizione e spirito di solidarietà, alle Istituzioni, ai Vigili del Fuoco e alle Farmacie Comunali che hanno creduto fin da subito nel nostro progetto.  Abbiamo lavorato su tre giorni alla settimana con una media di 50 tamponi al giorno. Infine ci tengo a sottolineare il costante sostegno organizzativo fornito dal Comando e dell’associazione nazionale dei vigili del fuoco di Pistoia che è stato essenziale per la gestione ordinata del flusso di persone. Questo ci ha consentito di dedicarci appieno all’attività sanitaria».

«Il Comando VVF di Pistoia – commenta il comandate Fabio Tossut – è stato lieto di collaborare alla realizzazione del drive through di piazza Oplà insieme a Far.Com e alle Istituzioni cittadine. E’ stata messa a disposizione dei medici e dei farmacisti una struttura logistica che ha cercato di supportare al meglio il progetto di prevenzione alla diffusione del covid19. Con questo piccolo gesto il Comando ha voluto ancor di più partecipare la solidarietà con la cittadinanza».

 

Il Presidente dell’Associazione Nazionale Vigli del Fuoco Leonardo Melani sezione di Pistoia ripercorre le varie fasi di questa avventura. «Nel mese di dicembre scorso abbiamo messo a disposizione la nostra esperienza in merito all’organizzazione dei “campi base” per dare corpo al progetto promosso dai Medici di Medicina Generale della AFT di Pistoia per poter eseguire in massima sicurezza i test rapidi antigenici Covid ai propri pazienti. In breve tempo, insieme ai colleghi del Comando, abbiamo allestito un “Drive Through” ottimizzando gli spazi, istallando una casetta prefabbricata che è stata destinata ad ambulatorio, montato un gazebo 6×6 metri a cui in un secondo tempo se ne unito un altro, allacciato all’acqua ed alla energia elettrica. Abbiamo provveduto a quanto occorreva per sostenere questi nostri volenterosi medici in questa dura battaglia contro il Covid».