Prevenzione contro i danni da ICTUS cerebrale grazie alla collaborazione fra le Farmacie Comunali Pistoiesi ed associazione ALICE di Pistoia

L’ictus cerebrale è causato dell’improvvisa chiusura o rottura di un vaso cerebrale e dal conseguente danno alle cellule cerebrali dovuto alla mancanza dell’ossigeno e dei nutrimenti portati dal sangue (ischemia) o alla compressione dovuta al sangue uscito dal vaso (emorragia cerebrale). Rappresenta la terza causa di morte e la prima causa assoluta di disabilità. Sono 200.000 i nuovi casi ogni anno, Il 10-20% delle persone colpite da ICTUS per la prima volta muore entro un mese ed un altro 10% entro il primo anno.

Fra le restanti, circa un terzo sopravvive con un grado di disabilità spesso elevato, tanto da renderle non autonome; un terzo circa presenta un grado di disabilità lieve o moderata che gli permette spesso di tornare al proprio domicilio in modo parzialmente autonomo e un terzo, torna autonomo al proprio domicilio.

Purtroppo alcuni fattori di rischio non sono modificabili come l’età, il sesso l’ereditarietà ma su altri si può intervenire adottando corretti stili di vita e, soprattutto, con la prevenzione.

L’Associazione A.L.I.C.E. presieduta dal Dr. Gino Volpi Direttore U.O. di Neurologia dell’Ospedale San Jacopo, da anni è attiva e opera sul nostro territorio per sensibilizzare la cittadinanza alla problematica dell’ictus e fare prevenzione attiva nei centri di maggiore aggregazione sociale e nelle scuole.

Da anni  Alice collabora anche con le Farmacie Comunali Pistoiesi per portare avanti questo importante messaggio di prevenzione e per questo gli scorsi anni venivano organizzate delle giornate di screening in cui i cittadini potevano sottoporsi gratuitamente all’esame dell’ecocolor doppler carotideo negli ambulatori adiacenti alle farmacie. Purtroppo la situazione emergenziale in cui ci troviamo rende impossibile adesso questo tipo di approccio ma non impedisce di portare avanti comunque il messaggio della prevenzione sotto un’altra forma: quella altrettanto importante dell’informazione.

Per questo in tutte le nostre sedi saranno a disposizione dei cittadini delle guide informative realizzate da ALICE in collaborazione con Far.Com per imparare a riconoscere i sintomi dell’ictus già dalle fasi iniziali in modo da limitare i danni arrecati grazie ad un soccorso tempestivo.

Le guide assieme ad alcuni depliants informativi saranno distribuite gratuitamente a tutti i cittadini che ne faranno richiesta.